Contributi a favore dei titolari di attività economiche e produttive ai sensi dell’articolo 1, comma 448 della legge 30 dicembre 2021 n. 234, in relazione agli eventi verificatisi negli anni 2019 e 2020 (OCDPC 932/ 2022).

Published on 11 January 2023 • Protezione Civile

Con l’Ordinanza 932/22 in oggetto, consultabile al seguente link

https://www.protezionecivile.gov.it/it/normativa/ocdpc-n-932-del-13-ottobre-2022-0

è stata attivata l’istruttoria per la concessione di contributi, per il ripristino dei danni a favore dei titolari delle attività economiche e produttive, secondo i criteri stabili dall’ allegato C alla stessa ordinanza, a seguito degli eccezionali eventi meteorologici verificatesi nel territorio piemontese nel biennio 2019/2020; tale ordinanza riguarda gli eventi e territori per i quali sia stato riconosciuto lo stato di emergenza con Delibera del Consiglio dei Ministri.

Con nota della Regione Piemonte del 09.01.2023 sono state fornite le indicazioni operative per l’avvio della seconda fase di concessione di aiuti alle imprese (agricole e non) che abbiano subito danni dagli eventi alluvionali 2019 e 2020, per contributo spettante superiore a 20.000 euro, ed a quelle che, per cause diverse, non abbiano ottemperato a quanto disposto dall’ordinanza commissariale 1/2021 a riguardo della prima fase di erogazione degli aiuti (importi inferiore a 20.000 euro).

I contributi sono stanziati in base alla L. 234 del 30 dicembre 2021, comma 448, articolo 1, per fare fronte ai danni occorsi al patrimonio privato e alle attività economiche e produttive relativamente alle ricognizioni dei fabbisogni completate dai Commissari delegati ai sensi di quanto previsto dall’articolo 25 comma 2 lettera e) del D. Lgs 1/2018; è importante sottolineare che tali ulteriori contributi verranno erogati al netto degli eventuali contributi previsti dall’articolo 25 comma 2 lettera c) del già citato decreto legislativo per i quali è attualmente in corso la procedura di erogazione ai beneficiari (vedi nota prot. n. 42296/A1802B - erogazione massima di 20.000 euro).

Con la determinazione dirigenziale n. 4106/A1802B/2022 del 29/12/2022, in allegato, gli uffici regionali in ottemperanza a quanto disposto nell’Allegato C sopra richiamato, hanno provveduto a definire le modalità tecniche specifiche per la gestione delle domande di contributo compresa la modulistica a corredo.

Soggetti beneficiari del contributo:

  • le imprese che hanno presentato istanza ai fini dei ristori disposti ai sensi dell’art. 25, comma 2, lettera c) del Dlg 1/2018 purché il contributo determinato dal Comune a seguito dell’istruttoria sia superiore a 20.000 €;
  • le imprese che non abbiano avuto accesso ai contributi ai sensi dell’articolo 25, comma 2, lettera c) del Decreto legislativo n. 1 del 2 gennaio 2018, purché abbiano presentato nei termini stabiliti il modello C1 o altra forma di denuncia del danno. In tali casi la domanda di contributo delle imprese dovrà essere obbligatoriamente accompagnata da una perizia giurata di un tecnico abilitato (Paragrafo 9, Allegato C dell’ordinanza 932/2022). Si sottolinea la caratteristica della perizia giurata in coerenza con le disposizioni regionali di cui all’ordinanza commissariale 1/2021.

 Le istanze dovranno essere presentate via PEC, secondo le modalità indicate nell’Allegato C, all’indirizzo comune.vinchio.at@legalmail.it trasmettendo il modulo di domanda, Allegato A alla determina succitata e denominato “Modello INTEGRAZIONE DOMANDA DI CONTRIBUTO IMPRESE”, unitamente ai relativi allegati indicati sullo stesso, entro 40 giorni decorrenti dalla nota della Regione Piemonte del 09.01.2023, ovvero entro il 18 febbraio 2023.

 I comuni entro i successivi 45 giorni, decorrenti dal termine ultimo per la presentazione delle istanze, dovranno concludere l’istruttoria secondo le indicazioni che saranno fornite dagli uffici regionali.

 La domanda di contributo potrà anche riguardare i costi sostenuti per la delocalizzazione dell’immobile distrutto o danneggiato e dichiarato inagibile secondo quanto disposto ai paragrafi: Paragrafo 2, punto 2.1, Paragrafo 3, punto 3.3 lettera b) e Paragrafo 10; tale tipologia di aiuto non era in precedenza prevista dai criteri regionali relativi alla prima fase (importi fino a 20.000 euro).

 

Si rammenta che le tipologie degli interventi ammessi sono precisate al Paragrafo 3 dell’All. C dell’Ordinanza 932/2022, nonché le alle esclusioni al Paragrafo 4.

Allegati:

  • Ordinanza del capo dipartimento Protezione Civile 932 del 13 ottobre 2022;
  • Allegato C all’Ocdpc n. 932 del 13 ottobre 2022;
  • determinazione n. 4106/A1802B/2022 del 29/12/2022
  • allegati alla determina:
  • Modello INTEGRAZIONE DOMANDA DI CONTRIBUTO IMPRESE, su cui non è necessaria l’apposizione della marca da bollo ai sensi dell’art. 12 comma 3 del D.L. 176/22;
  • Modello Rendicontazione Spese Imprese 5.5 (da allegare alla domanda di contributo – modello di riepilogo spese già sostenute).

Per quanto riguarda invece i modelli sotto elencati, si rinvia al link dell’ordinanza commissariale n. 1/2021 pubblicata sul BUR n. 42 del 21/10/21:

https://www.regione.piemonte.it/web/temi/sviluppo/eventi-meteorologici-2019-2020-procedura-ristoro

  • P1 perizia giurata (allegato obbligatorio solo per le nuove istanze)
  • Mod C2 Dichiarazione del proprietario dell’immobile (autorizzazione ripristino dei danni dell’immobile da produrre nel caso in cui l’immobile sia locato o detenuto ad altro titolo)
  • Mod C3 delega ad un comproprietario
  • Mod C4 Procura speciale.
ocdpc-n-932-del-13-ottobre-2022-contributi-art-1-co-448-l-234-2021-anni-2019-e-2020
Attachment format pdf
Download
allegato-c (1)
Attachment format docx
Download
D_D_A18_4106_29-12-2022_APPROVAZIONE_MODALITA_ATTO
Attachment format pdf
Download